Mete turistiche

L'Agriturismo Tenuta di Biscina gode di un'ottima posizione, all'epicentro di numerose mete turistiche, città ricche di storia e borghi medievali.

Tra le maggiori città vicine troviamo Gubbio, Città di castello, Perugia, Assisi e Foligno, ognuna di esse costellate di numerosi borghi caratteristici che echeggiano i secoli passati, con i loro angoli di arte e storia.


Spello

Arte e cultura

Oggi Spello è un paese di 8.600 abitanti ed è considerato uno dei borghi più belli d'Italia.
La parte bassa conserva ancora parzialmente le Mura Romane che si fregiano di tre porte, che sono la Porta Urbica su Ma Roma, la Porta Consolare su Piazza del Mercato e infine Porta Venere, decorata da due imponenti torri, conosciute come Torri di Properzio.
La chiesa romana è un luogo imperdibile da visitare durante a Spellonella Casa romana del I secolo d.C., rimasta nascosta fino al 1885 e poi riportata alla luce grazie a scavi operati sotto il Municipio, al tempo una villa elegante. Concludono la serie di vestigia romane i resti dell'anfiteatro e l'arco di Augusto.

Un altro luogo da vedere è Villa Costanzi, anche detta Villa Fidelia, strutturata a terrazzamenti secondo la volontà degli Urbani che ospita ad oggi eventi culturali ed esibizioni concertistiche ambientate con la bella stagione nel meraviglioso parco interno, dove è affiancato un palazzo dove si tengono regolarmente mostre su artisti fama internazionale quali Guttuso, Tamburi, Ligabue e Tiziano, per gli interessati.
Palazzo dei Canonici è la meta ideale per gli amanti dell'arte a 360 gradi, dove sono presenti il Museo Civico e la Pinacoteca, crogiuoli di opere estasianti tra cui si evidenziano una Madonna in trono con il Bambino ), il grande trittico del Maestro dell'Assunta di Amelia e la trecentesca croce astile di Paolo Vanni, senza trascurare la tavola del Cristo crocifisso di Niccolò Alunno e Pietro di Mazzaforte.

In aggiunta si possono contemplare pezzi pregiati di oreficeria, tessuti, oggettistica sacra e l'urna di San Felice, risalente al XVIII secolo.

Da vedere sono il Palazzo Comunale, Palazzo Cruciali e Palazzo Baglioni, tre esempi di perfezione architettonica.

Foligno

Visita al Duomo

Per raggiungere il cuore della città di Foligno vi consigliamo di seguire il sentiero del fiume Topino e di dirigervi in piazza della Repubblica, dove potrete ammirare uno straordinario insieme architettonico costituito dal Duomo, il palazzo Comunale e palazzo Trinci.

Il Duomo, dedicato a San Feliciano, patrono della città, è in stile neoclassico- barocco. Da non perdere al suo interno il Museo Capitolare Diocesano e la Cripta di San Feliciano.

Sempre in stile neoclassico il palazzo Comunale del XIII sec. ed affiancato dalla torre merlata del '400. Accanto al Duomo si affaccia Palazzo Trinci, sede della Pinacoteca. Ultimato nel 1407 e restaurato nel 1949, presenta una facciata Neoclassica e una magnifica scala gotica.

Al suo interno la Sala del Consiglio con volte, le pareti affrescate dal Piervittori e un enorme camino in pietra del '500. Attiguo al Palazzo si trova Palazzo Orfini, antica dimora di Emiliano Orfini, il tipografo che stampò la prima edizione in lingua italiana della Divina Commedia, con un bel portale del 1500.

 

Bavagna è un paese che merita una visita, in quanto qui si svolge una delle più belle rievocazioni storiche dell'umbria: Il Mercato delle Gaite.

MONTEFALCO

La strada del Sagrantino

Abitato sin dai tempi dei Romani, il borgo di Montefalco per come lo conosciamo oggi si origina dopo il 1249, data in cui fu praticamente raso al suolo dalle truppe di Federico II e immediatamente ricostruito dagli abitanti. A questi anni dobbiamo la definizione dell'assetto tipicamente medievale del borgo, oggi considerato uno dei più belli dell'Umbria.
Arrivato a Montefalco percorrendo la "Strada del Sagrantino" non potrai fare a meno di notare le infinite distese di uliveti e vigneti, ma anche la spettacolare veduta panoramica che si gode dall'altura dove sorge il borgo: dai belvedere di Montefalco si possono scorgere Perugia e Assisi, ma anche Spello, Bevagna, Trevi, Foligno e Spoleto, mentre all'orizzonte si stagliano il Subasio e i Monti Martani.

Appena fuori Porta San Francesco è presente un parcheggio gratuito. Qui ha inizio il percorso di vista presso il paese di Montefalco.

Entrando da Porta San Francesco e seguendo la strada principale in un paio di minuti si arriva alla chiesa di San Francesco, edificata tra il 1335 e il 1338 ed oggi convertita in Museo Civico.

All'interno sono presenti una serie di affreschi del Benozzo Gozzoli con le Storie di San Francesco, datato 1452, oltre ad una Natività di Pietro Vannucci (detto il Perugino) e ad altri notevoli affreschi di scuola umbra risalenti al Quattrocento.
Nella adiacente Pinacoteca comunale, inoltre, sono raccolte opere di Francesco Melanzio, Antoniazzo Romano, Niccolò Alunno, Melozzo da Forlì e di altri artisti di scuola umbra dal Trecento al Settecento.
Terminata la visita al Museo Civico, a pochi metri è situato il centro storico di Montefalco. Sulla piazza del Comune, di forma circolare, affacciano il Palazzo Comunale, edificato XIII secolo, con annesso un loggiato quattrocentesco ed una torre civica visitabile; l'ex-chiesa di San Filippo Neri, del XVIII secolo, oggi adibita a teatro cittadino; l'oratorio di Santa Maria in Piazza (XIII secolo) ed eleganti palazzi nobiliari del XVI secolo.

 

AGRITURISMO TENUTA DI BISCINA AGRIS SOCIETA' AGRICOLA SEMPLICE di MANUALI L. & G. snc | SNC, Localita' Biscina - 06024 Gubbio (PG) - Italia | P.I. 03491450544 | Tel. +39 075 9229730 | Fax. +39 075 920326 | info@biscina.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite